Attività commerciale – – Zogno

Zogno

€ 40000.00

  • Superficie: 120.00 m²
  • Locali: 2

Descrizione

Valle Brembana – Zogno AFFARE ATTIVITA’. Posto nel centro storico, vendesi attività di bar, vendita prodotti alimentari, tavola calda e fredda, birreria. Presenza di aria condizionata e di slot machines. Massima riservatezza – trattative riservate presso i nostri uffici ai clienti fortemente interessati ad intraprendere un’attività propria. Mobilio incluso nella vendita.Centro principale della Valle è Zogno, all’interno del quale è possibile trovare attrattive turistiche di rilievo come le suggestive “Grotte delle meraviglie” e l’importantissimo “Museo della Valle”. Zogno conta quasi 10.000 abitanti. Nel centro storico di Zogno si trovano importanti servizi e strutture. Clienti sicuri vista la collocazione centrale dell’attività.Zogno è un comune italiano della provincia di Bergamo in Lombardia, nei pressi di San Pellegrino Terme e delle prestigiose QC Terme. Il comune si trova nella bassa Valle Brembana su un declivio tra il versante orientale del Monte Zucco (1232 m s.l.m.) e un’ansa del fiume Brembo a circa 11 chilometri a nord-ovest del capoluogo orobico. Il comune fa parte della Comunità Montana della Valle Brembana.Dista circa 18 chilometri da Bergamo e circa 70 chilometri da Milano.Situato nella porzione inferiore della Valle Brembana non lontano da San Pellegrino Terme (4 km). Il capoluogo si estende lungo la strada di fondovalle, sulla sponda orografica destra del fiume Brembo, mentre gli altri centri abitati sono dislocati prevalentemente sulla sponda sinistra.StoriaL’antichitàLa zona dove sorge il paese era abitata sin dai tempi preistorici come attestano i reperti ritrovati in una caverna del luogo, chiamata “Büsa dell’Andrea”.Il MedioevoEsistono documenti risalenti alla fine del XII secolo che testimoniano l’esistenza di Zogno come Comune rurale: nella Storia di Zogno e di alcune terre vicine di Bortolo Belotti si legge che una pergamena del Monastero di Astino del 1220 cita Giovanni Geze come “Console” di Zogno.Zogno divenne centro importante sotto la dominazione di Venezia. Nei secoli passati la popolazione era impiegata prevalentemente in agricoltura, nell’allevamento del bestiame e nella pastorizia, anche se non mancavano attività artigianali legate alla filatura della lana, del lino e alla tessitura dei panni.L’età contemporaneaNella frazione di Poscante il 18 dicembre 1773, nacque il famoso brigante Vincenzo Pacchiana (paci Paciana) il Robin Hood italiano che rubava ai ricchi, e dava veramente ai poveri. Denominato dai suoi contemporanei: re della strada, re della montagna. Durante il XIX secolo presero piede le industrie della carta e del cemento. Oggi grazie ad uno sviluppo costante, sia in campo economico (importante ad esempio la Manifattura Valle Brembana, una industria tessile tutt’oggi esistente, da poco fallita) che urbanistico, Zogno è il paese più popoloso della Valle Brembana con numerose attività commerciali, industrie tessili, estrattive, artigianato del legno e imprese edili.Con Regio Decreto del 16 febbraio 1928 al comune di Zogno vennero accorpati i comuni finitimi di Stabello, Poscante, Grumello de’ Zanchi, Endenna, Somendenna e Spino al Brembo.Monumenti e luoghi d’interesseChiesa parrocchiale di San Lorenzo

Caratteristiche

Planimetria

Condividi l'annuncio

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp